Volutamente, il tempo trascorso dall’evento, prima di pubblicarne il resoconto è stato tanto. Questo perché volevamo la certezza e contezza di quanti fossero i dati e le interviste raccolte durante le due giornate dedicate al biologo nutrizionista.
Quest’anno, proprio questa edizione, ha superato di gran lunga tutte le precedenti.
Se da un lato i colleghi biologi hanno confermato il loro entusiasmo, la loro fiducia verso le iniziative Enpab (tant’è che in oltre 500, proprio come gli ultimi 2 anni, hanno prestato servizio in tutte le città), quel che ci ha stupito è stato l’entusiasmo della popolazione italiana che si è rivolta agli stand per una consulenza nutrizionale gratuita.

Ci siamo accorti che questo appuntamento annuale era atteso con fermento.

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Presidente dell'Ordine nazionale dei Biologi, dott. Vincenzo D'Anna, sui possibili campi di intervento comuni a favore dei Biologi.

 

Caro Collega,

la nuova fase operativa ed organizzativa che vive l’Ordine dei Biologi, è improntata sia alla massima trasparenza gestionale, che alla costante ricerca di un minimo comune denominatore da individuare per poter sostenere e valorizzare, equanimemente, le diverse figure professionali che compongono la platea degli iscritti ad ONB.

Nei rapporti di partnership con gli altri Enti di previdenza Enpab partecipa all'importante occasione per esplorare il contributo che la Psicologia professionale offre nel progettare e gestire processi di cambiamento, adattamento e integrazione, mettendosi in rete con altre professioni, con le istituzioni e con i territori. La società odierna è attraversata da profondi e incessanti mutamenti sociali, economici e culturali che hanno ridisegnato la mappa dei bisogni e delle priorità di cittadini, professioni e istituzioni.
L'intervento della Presidente Enpab, dott.ssa Tiziana Stallone, è dedicato a Il futuro dell’educazione in ambito alimentare.

L'impatto fiscale dell'invecchiamento rappresenta una sfida significativa per l'Europa, con effetti già evidenti nel corso dei prossimi venti anni. Analizzare le criticità che potranno presentarsi in un prossimo futuro significa programmare piani di azione grazie anche al confronto con le altre esperienze europee. Con questa prospettiva Enpab partecipa alla conferenza «Disruptive effects of demography and digitization on social security of Liberal Professions» organizzata a Bruxelles da Adepp, l'associazione nella quale confluiscono 19 Casse di previdenza privata che rappresentano oltre 2milioni di professionisti e Abv, l’Associazione che rappresenta tutte le 89 Casse di previdenza dei professionisti in Germania.

Nell’ottica degli interventi di promozione e sostegno dell'attività professionale il nostro Ente ha stipulato una convenzione con la LILT, il cui scopo principale è la lotta contro i tumori, sia nella prevenzione primaria - attraverso campagne informative, pubblicazioni di opuscoli informativi, educazione sanitaria, interventi nelle scuole ed eventi - che nella prevenzione secondaria - attraverso esami e controlli periodici effettuabili presso gli ambulatori delle Sezioni Provinciali. Proprio su quest’ultimo aspetto l’Enpab si è inserita con una convenzione che estende le prestazioni LILT a tutti gli iscritti Enpab.

L’interesse comune è promuovere sinergie che soddisfino l'esigenza di formazione e promozione del Biologo libero professionista, le cui competenza e le cui capacità professionali possono accrescersi con una formazione pratica nell'ambito della prevenzione e lotta contro i tumori e per converso affianchino la LILT sul territorio nazionale e presso le proprie strutture nella realizzazione dei suoi compiti istituzionali.

La convenzione sui servizi prevede l’accesso dei Biologi iscritti Enpab a tutte le strutture convenzionate LILT (scarica strutture in convenzione) su tutto il territorio nazionale con tariffe bloccate per un triennio (scarica tariffe).

Al momento dell’accesso basterà fornire la Matricola ENPAB alle singole strutture ricettive della LILT che si accerterà della regolarità della stessa, contattando direttamente gli Uffici dell'Ente di previdenza.

La formazione orizzontale prevede l’istituzione di percorsi formativi pratici per i Biologi iscritti all'Enpab anche tramite l’istituzione di borse di studio, finalizzate a sostenere l'attività del Biologo presso le strutture della LILT per la creazione di unità operative di nutrizione, genetica, citologia e biologia clinica o altre aree di interesse per la prevenzione oncologica di pertinenza del biologo.

I Biologi partecipanti alla formazione e alle borse di studio saranno selezionati dall'Enpab.

La formazione al volontariato formerà i Biologi Enpab all’assistenza, alla prevenzione e diagnosi precoce e alla sensibilizzazione della raccolta fondi attraverso la cultura della prevenzione da diffondere nelle scuole e nelle aziende.

I progetti europei verranno promossi attraverso l’istituzione di tavoli tecnici compartecipati, per sviluppare idee che possano intercettare finanziamenti da Bandi europei, strutturati e non.

Enpab

La sede dell'E.N.P.A.B. è in Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma.

La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Gruppi riservati ai vincitori di Bandi o ai selezionati per il progetto

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su