Bando per l’anno 2022

 

Art.1 - Premesse

L’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all’art. 3 comma 3 dello Statuto; visto il Regolamento per la corresponsione del contributo in favore dei familiari superstiti di iscritti titolari di pensione indiretta, approvato dal Consiglio di indirizzo generale con le delibere n. 5, 6 e 7 del 18.04.2013 e  pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n.170 del 22.07.2013, previa approvazione dei Ministeri Vigilanti, protocollo 36/0009686/MAQ04.A007, del 25/06/2013, concede un contributo economico ai superstiti di iscritti già beneficiari di trattamento pensionistico in forma indiretta inferiore ad euro 6.079,45 per l’anno 2022. L’entità del contributo sarà pari alla quota utile al raggiungimento di euro 6.079,45 per anno solare. L’Ente provvede alla copertura degli oneri derivanti dal presente regolamento nell’ambito delle disponibilità annuali stanziate nella voce di bilancio “41603 - Accantonamento Fondo per interventi di assistenza”.

Art.2 - Requisiti

I richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

- essere familiari superstiti di iscritti deceduti che hanno maturato un trattamento pensionistico in forma indiretta per l’anno 2022 inferiore ad euro 6.079,45 lordi;

- rientrare nella soglia di reddito familiare non superiore ad euro 40.000,00 (euro quarantamila e centesimi zero); soglia fissata secondo i criteri previsti dall’ I.S.E.E. (Indicatore della Soglia Economia Equivalente).

 

Art.3 - Modalità e termini di presentazione della domanda

La richiesta per la corresponsione del contributo dovrà essere presentata entro il 30 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 7 dicembre di ciascun anno, in carta semplice, utilizzando l’apposito schema di domanda predisposto dall’Ente e disponibile sul sito www.enpab.it.

È fatto obbligo ai familiari superstiti di iscritti deceduti, beneficiari del contributo, di comunicare tempestivamente eventuali cambiamenti nella composizione del nucleo familiare.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. modello ISEE del nucleo familiare del richiedente riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata, in corso di validità al momento di presentazione della domanda, con un valore non superiore a €.40.000,00;
  2. fotocopia fronte-retro di un documento di riconoscimento in corso di validità.

L'ente si riserva di richiedere la documentazione a corredo delle autocertificazioni sottoscritte con la presente domanda.

 

Art. 4 - Modalità del conferimento

Coloro che intendono richiedere il contributo di cui all’art.1 dovranno presentare apposita domanda redatta in carta semplice da inviare presso gli Uffici dell’Ente in Roma, (00153) via di Porta Lavernale n. 12, a mezzo lettera raccomandata o posta elettronica certificata (PEC: assistenza@pec.enpab.it). Per la spedizione farà fede il timbro postale o il protocollo di trasmissione della posta elettronica certificata. Le domande potranno essere prodotte utilizzando i moduli resi disponibili sul sito dell’Ente e dovranno contenere la documentazione prescritta. Tutte le domande dovranno altresì contenere la dichiarazione di consenso al trattamento ai dati personali debitamente sottoscritta. L’Ente valuterà l’idoneità della documentazione pervenuta, riservandosi la richiesta di eventuali integrazioni che dovranno essere prodotte nei termini espressamente indicati. Le graduatorie verranno formulate sulla base dei parametri e dei punteggi disposti dal Consiglio di amministrazione e contenuti nel successivo art. 5 del presente bando. Sulla base delle determinazioni assunte, l’Ente adotterà il provvedimento di liquidazione/diniego delle prestazioni. Avverso detto provvedimento è ammesso ricorso innanzi al Consiglio di amministrazione entro 60 giorni dal ricevimento.

 

Art.5 - Entità del contributo e graduatoria

Il beneficio assistenziale è costituito dal sussidio economico riconosciuto ai superstiti di iscritti già beneficiari di trattamento pensionistico in forma indiretta per l’anno 2022 inferiore ad euro 6.079,45. L’entità del contributo, sarà pari alla quota utile al raggiungimento dell’importo soglia fissato per l’anno 2021 in euro 6.079,45 lordi, che sarà rivalutato di anno in anno in base alla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), calcolato senza tabacchi, corrispondente al tasso utilizzato per le rivalutazioni di legge. Il sussidio sarà liquidato a integrazione di quanto già complessivamente assegnato dall’ENPAB per l’anno di riferimento a titolo di pensione ai superstiti in forma indiretta.

Il versamento del sussidio avverrà mediante bonifico bancario con le modalità in uso per la liquidazione del trattamento pensionistico a cui lo stesso è complementare.

La graduatoria terrà conto dei seguenti criteri e parametri adottati dal Consiglio di amministrazione e relativi a:

1) entità del reddito imponibile riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata dai componenti il nucleo familiare di appartenenza, secondo i parametri stabiliti dal modello ISEE e sulla base dei seguenti punteggi:

 Rapporto ISEE/Punteggi

 Valore ISEE Punteggio attribuito

Fino a € 10.000,00 10 punti

Oltre € 10.000,00 - Fino a € 15.000,00 8 punti

Oltre € 15.000,00 - Fino a € 20.000,00 6 punti

Oltre € 20.000,00 - Fino a € 25.000,00 4 punti

Oltre € 25.000,00 - Fino a € 40.000,00 2 punti

 

2) al numero dei componenti il nucleo familiare con preferenza al nucleo familiare più numeroso e nel rispetto delle condizioni fissate dall’art. 25 del Regolamento di disciplina delle funzioni di previdenza dell’Ente e sulla base dei seguenti punteggi:

 

Rapporto numero componenti nucleo familiare/Punteggi

Numero componenti nucleo familiare Punteggio attribuito:

 Fino a 2 componenti 1 punto;

 Oltre 3 componenti 3 punti.

 

Art.6 Informazioni

Per ulteriori informazioni e notizie è possibile inoltrare le richieste mezzo posta elettronica all’indirizzo  assistenza@enpab.it .

 

 pdfScarica il bando134.31 KB

pdfScarica la domanda233.55 KB

 REGOLAMENTO

CONTRIBUTO PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO

ANNO SCOLASTICO 2021/2022

 

Articolo 1 – PREMESSA

L’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all’art.3, comma 3, dello Statuto, ai sensi di quanto previsto dal Regolamento delle Forme di Assistenza, e nel limite degli stanziamenti effettuati, concede un contributo a favore dell’iscritto  a copertura delle spese sostenute per l’acquisto di libri di testo per i figli che hanno frequentato la  scuola media inferiore e superiore.

Il beneficio assistenziale deve intendersi quale contribuzione a carattere straordinario e viene concesso nel limite degli importi deliberati dal Consiglio di amministrazione e fino all’esaurimento delle somme stanziate.

 

Art. 2 – REQUISITI

Possono presentare apposita domanda gli iscritti che abbiano i seguenti requisiti:

  1. regolare posizione contributiva;
  2. non aver beneficiato e non beneficiare di sussidi, da chiunque erogati, in relazione al               medesimo intervento assistenziale;
  3. reddito uguale o inferiore ad euro 40.000,00 determinato su indicazione della situazione economica equivalente (I.S.E.E.);
  4. Lo studente non deve essere ripetente.

 

Art. 3 – MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda, dovrà essere presentata esclusivamente online attraverso l'accesso all'area riservata personale e dovrà pervenire entro il 30 maggio di ogni anno.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

- copia del documento di identità;

- certificato di iscrizione all’anno in corso di scuola media inferiore o superiore;

- copia dell’elenco dei libri di testo fornito dall’istituto scolastico;

- copia delle spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo scolastico;

- modello ISEE del nucleo familiare del richiedente riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata, in corso di validità al momento della presentazione della domanda.

L’Ente verifica la veridicità delle dichiarazioni ricevute ai sensi del D.P.R. 445/2000

 

Art. 4 – MODALITÀ DEL CONFERIMENTO

L’Ente valuterà la sussistenza dei requisiti previsti, nonché l’idoneità della documentazione pervenuta, provvedendo a stilare le graduatorie formulandole sulla base dei parametri e dei punteggi disposti dal Consiglio di amministrazione e contenuti nel successivo art. 5.

A seguito della chiusura delle istruttorie e della formazione della graduatoria, l’Ente adotterà il

provvedimento di liquidazione/diniego delle prestazioni che sarà comunicato al richiedente. Avverso detto provvedimento sarà possibile, entro 60 giorni dalla ricezione da parte dell’iscritto, proporre ricorso al Consiglio di amministrazione.

 

Art. 5 – ENTITÀ DEL CONTRIBUTO E GRADUATORIA

Il  contributo è determinato in percentuale pari al 50 % delle spese  sostenute per l'acquisto dei libri di testo.

La formazione della graduatoria verrà effettuata tenendo conto dell’entità del valore risultante dalla compilazione del modello ISEE e sulla base dei seguenti punteggi:

                 Valore ISEE/ Punteggio attribuito :

Fino a € 5.000,00

10 punti

Oltre € 5.000,00 - Fino a € 10.000,00

9 punti

Oltre € 10.000,00 - Fino a € 15.000,00

8 punti

Oltre € 15.000,00 - Fino a € 20.000,00

7 punti

Oltre € 20.000,00 - Fino a € 25.000,00

6 punti

Oltre € 25.000,00 - Fino a € 40.000,00

5 punti

 Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione, a mezzo bonifico bancario su conto corrente intestato dell’iscritto beneficiario dello stesso.

 

Art. 6 – INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni e notizie è possibile inoltrare le richieste secondo le seguenti modalità: a mezzo posta all’indirizzo Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, ROMA (00153) via di Porta Lavernale n. 12, a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo (PEC) assistenza@pec.enpab.it.

 

pdfScarica il regolamento60.02 KB

BANDO PER L'EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER I CORSI DI SPECIALIZZAZIONE E MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO PER GLI ISCRITTI ALL'ENPAB

 

ART.1 -PREMESSE

L'Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all'art. 10 bis della legge 99/2013, vista la delibera del CDA n.12/29 gennaio 2014/I, ed in armonia supporta con gli interventi di promozione e sostegno dell'attività professionale al fine di favorire l'inserimento del giovane professionista biologo nel mercato del lavoro. A tal proposito, ai sensi dell'art.10 bis della summenzionata legge, l'Enpab, emana annualmente un bando di concorso per l'erogazione di un contributo riservato ai propri iscritti che partecipano a corsi di specializzazione attinenti la professione nonché, dal 1/1/2022, ai Master universitari di I e II livello. L'Ente interviene nella misura del 50% delle spese che gli stessi sostengono, e comunque nel limite di euro 1.000,00 per anno. È possibile presentare domanda per la concessione del contributo per i corsi di specializzazione e Master universitari di I e II livello cui il richiedente risulti regolarmente iscritto all’atto della domanda o che siano stati conclusi con profitto nell’anno in cui la domanda è presentata o in quello precedente.

 

ART. 2 – REQUISITI

Possono presentare apposita domanda gli iscritti che abbiano i seguenti requisiti:

  1. regolare posizione contributiva;
  2. non aver beneficiato e non beneficiare di sussidi, da chiunque erogati, in relazione al medesimo intervento al quale il presente bando si riferisce;
  3. reddito uguale o inferiore ad euro 40.000,00 determinato su indicazione della situazione economica equivalente (I.S.E.E.);

L'erogazione del contributo è riservata agli iscritti all'Ente che frequentano con regolarità e con profitto i corsi di specializzazione ed i Master universitari di I e II livello specifici dell'area della professione del biologo che si svolgono nell'anno solare di presentazione della domanda o che abbiano completato con profitto i predetti corsi di specializzazione o Master di I e II livello specifici dell'area della professione del biologo nell’anno di presentazione della domanda o in quello precedente.

 

ART. 3 – MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda per l'ottenimento del contributo dovrà essere presentata esclusivamente online entro il 31 gennaio di ciascun anno per le spese sostenute l’anno precedente, attraverso l'accesso all'area riservata personale.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. modello ISEE del nucleo familiare dell'iscritto riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata in corso di validità al momento della presentazione della domanda;
  2. fotocopia fronte-retro di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  3. certificazione relativa al tipo di corso o Master universitario frequentato (sede di svolgimento, programma e articolazione del corso; orari cadenza lezioni argomenti trattati);
  4. certificazione attestante la frequenza al corso o Master universitario ovvero, in ipotesi di prima iscrizione, certificato di ammissione al corso di specializzazione o Master universitario di I e II livello;
  5. certificazione attestante il completamento con profitto del corso di specializzazione o Master universitario di I e II livello nell’anno di presentazione della domanda o in quello precedente;
  6. ricevuta di pagamento dell'iscrizione al corso di specializzazione o Master universitario di I e II livello;
  7. ricevuta dei pagamenti per la frequentazione del corso di specializzazione o del Master universitario di I e II livello nell’anno precedente la domanda.

Il beneficiario dovrà presentare per la erogazione del beneficio relativo al secondo o successivo anno di frequenza un'attestazione/certificazione del conseguimento dei requisiti di profitto che legittimano la frequenza all’anno successivo.

 

ART. 4 – MODALITA’ DEL CONFERIMENTO

Le domande dovranno contenere la documentazione prescritta ovvero le dovute autocertificazioni. L'Ente valuterà l'idoneità della documentazione pervenuta. Le domande incomplete o fuori termine, non saranno esaminate. Le graduatorie verranno formulate sulla base dei parametri e dei punteggi disposti dal consiglio di amministrazione e contenuti nel successivo art. 5 del presente bando. Sulla base delle determinazioni assunte, l'Ente adotterà il provvedimento di liquidazione/diniego delle prestazioni. Avverso detto provvedimento è ammesso ricorso innanzi al consiglio di amministrazione entro 60 giorni dal ricevimento.

L'Ente eroga i contributi nella misura del 50% delle spese sostenute dagli iscritti richiedenti e comunque nel limite di euro 1.000,00 per anno e fino a esaurimento del fondo stanziato.

 

ART. 5 – GRADUATORIA

La graduatoria terrà conto dei seguenti criteri e parametri adottati dal Consiglio di amministrazione e relativi a:

1) entità del reddito imponibile dichiarato l'anno precedente dai componenti il nucleo familiare di appartenenza, secondo i parametri stabiliti dal modello ISEE e sulla base dei seguenti punteggi:

Rapporto ISEE/Punteggi

VALORE ISEE

PUNTEGGIO ATTRIBUITO

Fino a € 5.000,00

10 punti

Oltre € 5.000,00 - Fino a € 10.000,00

9 punti

Oltre € 10.000,00 - Fino a € 15.000,00

8 punti

Oltre € 15.000,00 - Fino a € 20.000,00

7 punti

Oltre € 20.000,00 - Fino a € 25.000,00

6 punti

Oltre € 25.000,00 - Fino a € 30.000,00

5 punti

Oltre € 30.000,00 - Fino a € 40.000,00

2 punti

2) in relazione alla situazione soggettiva dell’iscritto, riconoscimento di una priorità di punteggio di 2 punti a:

  • Neo iscritti (ovvero coloro che consolidano l’iscrizione alla Cassa indipendentemente dalla loro età) da non oltre due anni dalla data di iscrizione al corso di specializzazione o al Master universitario;
  • Iscritti che hanno avuto una maternità e paternità ex art. 70 e seguenti D.lgs. 151/2001 nell’anno precedente e fino alla data della domanda;
  • Iscritti che hanno subito un calo dei redditi nell’anno di presentazione della domanda rispetto all’anno precedente pari almeno al 30%;
  • Iscritti affetti da invalidità;
  • Iscritti con familiari a carico non autosufficienti o portatori di handicap.

3) in relazione alla situazione soggettiva dell’iscritto, riconoscimento di una priorità di punteggio di 1 punto agli iscritti di nucleo monogenitoriale con almeno un figlio a carico.

L'anzianità di iscrizione all'Enpab, a parità di punteggio, ha la precedenza in graduatoria l'iscritto con maggiore anzianità di iscrizione all'Ente.

I contributi verranno erogati direttamente all'iscritto beneficiario avente diritto, previa presentazione delle ricevute attestanti l'avvenuto pagamento dei corsi di specializzazione o dei Master di I e II livello.

 

Art. 6 ENTRATA IN VIGORE

Il presente bando entra in vigore dal 1° gennaio 2022 e si applica alle spese sostenute per corsi di specializzazione o Master universitari di I e II livello nel corso dell’anno 2021 e successivi.

Per il solo anno 2021, la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al bando è fissata nel 30 settembre 2022.

 

Art.7 - INFORMAZIONI

 Per ulteriori informazioni e notizie è possibile inoltrare le richieste secondo le seguenti modalità: a mezzo posta all’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, via di Porta Lavernale n.12 (00153) Roma, a mezzo posta elettronica all’indirizzo assistenza@enpab.it

  pdfScarica il regolamento69.02 KB

Bando per l’anno 2022

Art.1 – Premesse

L’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all’art. 3, comma 3, dello Statuto; visto il Regolamento delle Forme di Assistenza, emana annualmente un bando di concorso per l’erogazione di una borsa di studio riservata ai figli di iscritti che frequentino:  

  1. corsi di scuola secondaria di secondo grado;
  2. corsi universitari;
  3. corsi di specializzazioni post-laurea.

È possibile presentare domanda per la concessione del contributo per l’anno scolastico e accademico 2020/2021 e per la frequenza ai corsi di specializzazione post-laurea conclusi entro il 31/12/2021.

I benefici assistenziali devono intendersi quale contribuzione a carattere straordinario e vengono concessi per gli importi deliberati dal Consiglio di Amministrazione e fino all’esaurimento delle somme stanziate

 

Art.2 – Requisiti

 Possono presentare apposita domanda gli iscritti che abbiano i seguenti requisiti:

  1. regolare posizione contributiva;
  2. non aver beneficiato e non beneficiare di sussidi, da chiunque erogati, in relazione al medesimo intervento assistenziale;
  3. reddito uguale o inferiore ad euro 40.000,00 determinato su indicazione della situazione economica equivalente (I.S.E.E.).

L’erogazione della borsa di studio è riservata ai figli degli iscritti all’Ente che abbiano:

  1. conseguito la promozione a classe successiva, nell’ambito dei corsi di istruzione secondaria di secondo grado, con la votazione media di almeno 7,5/10 o equivalente, senza essere stati ripetenti nell’anno scolastico precedente quello al quale il bando si riferisce;
  2. conseguito il diploma o superato gli esami di maturità previsti al termine dell’ultimo anno di corsi di istruzione secondaria di II grado, con votazione di almeno 80/100 senza esseri stati ripetenti nell’anno scolastico precedente a quello al quale il bando si riferisce,
  3. frequentato corsi universitari del vecchio e nuovo ordinamento, al termine dell’anno accademico 2020/2021 in regola con il piano di studi ufficiale ovvero con quello individuale approvato dal consiglio di facoltà valido per l’anno accademico di riferimento, ed abbiano conseguito una media non inferiore a 27/30;
  4. frequentato regolarmente con profitto corsi universitari ed extra universitari di specializzazione post lauream. Rientrano nel presente bando per questa tipologia, i corsi conclusi entro il 31/12/2021.

 

Art.3 - Modalità e termini di presentazione della domanda

 La richiesta per la corresponsione della borsa di studio dovrà essere presentata entro il 30 marzo, 30 il giugno, il 30 settembre e il 30 dicembre di ciascun anno, esclusivamente on - line attraverso l'accesso all'area riservata personale.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. modello ISEE (in corso di validità al momento di presentazione della domanda) del nucleo familiare del richiedente, riferito all’ultima annualità fiscalmente dichiarata;
  2. fotocopia fronte-retro di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  3. certificato rilasciato dalla segreteria della scuola o dell’università attestante i dati richiesti dal bando. Tale certificato è richiesto per le tipologie di cui ai numeri 1), 2) e 3) dell’art 1 a cui si riferisce il presente bando;
  4. certificazione relativa al tipo di corso frequentato (sede di svolgimento, programma e articolazione del corso; orari cadenza lezioni argomenti trattati);
  5. certificazione attestante l’avvenuta frequenza al corso, l’entità della quota di partecipazione con ricevuta di pagamento;

I certificati di cui alle lettere d) e e) sono richiesti solo per i corsi di specializzazione post-lauream. La documentazione di cui alla lettera e) può essere sostituita da autocertificazione redatta in conformità agli artt. 46 e 47 del DPR N. 445/2000

 

Art. 4 – Modalità del conferimento

L’Ente valuterà l’idoneità della documentazione pervenuta. Le domande incomplete o fuori termine, non saranno esaminate. Le graduatorie verranno formulate sulla base dei parametri e dei punteggi disposti dal consiglio di amministrazione e contenuti nel successivo art. 5 del presente bando. Sulla base delle determinazioni assunte, l’Ente adotterà il provvedimento di liquidazione/diniego delle prestazioni. Avverso detto provvedimento è ammesso ricorso innanzi al Consiglio di amministrazione entro 60 giorni dal ricevimento.

I benefici assistenziali per ciascun anno di corso, sono così suddivisi:

  1. a) n. 50 (cinquanta) borse di studio di euro 500,00 ciascuno, per i figli di iscritti che abbiano frequentato corsi di istruzione secondaria di II grado, fino al penultimo anno di corso;
  2. b) n. 60 (sessanta)borse di studio di euro 800,00 ciascuno, per i figli di iscritti che abbiano conseguito il diploma ovvero superato gli esami di maturità previsti al termine dell’ultimo anno di corsi di istruzione secondaria di II grado;
  3. c) n. 50 (cinquanta) borse di studio di euro 2.500,00 ciascuno, per i figli di iscritti che abbiano frequentato corsi universitari, nei limiti della relativa durata di legale;
  4. d) n.80 (ottanta) borse di studio di euro 2.000,00 ciascuno, per i figli di iscritti che abbiano frequentato corsi universitari ed (extra universitari) di specializzazione, di qualificazione, master e simili entro il 31/12/2021.

Art. 5 – Graduatoria

La graduatoria terrà conto dei seguenti criteri e parametri adottati dal Consiglio di amministrazione e relativi a:

1) entità del reddito imponibile riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata dai componenti il nucleo familiare di appartenenza, secondo i parametri stabiliti dal modello ISEE e sulla base dei seguenti punteggi:

  1. Rapporto ISEE/Punteggi
    1. Valore ISEE Punteggio attribuito

Fino a € 5.000,00

10 punti

Oltre € 5.000,00 - Fino a € 10.000,00

9 punti

Oltre € 10.000,00 - Fino a € 15.000,00

8 punti

Oltre € 15.000,00 - Fino a € 20.000,00

7 punti

Oltre € 20.000,00 - Fino a € 25.000,00

6 punti

Oltre € 25.000,00 - Fino a € 40.000,00

5 punti

2) al numero dei componenti il nucleo familiare con preferenza allo studente con il nucleo familiare più numeroso e sulla base dei seguenti punteggi:

    1. Rapporto numero componenti nucleo familiare/punteggi
      1. Fino a 2 componenti 1 punto;
      2. 3 componenti 2 punti;
      3. Oltre 3 componenti 3 punti.

3) L’età dello studente: ha la precedenza in graduatoria lo studente più giovane di età.

I benefici assistenziali verranno erogati in unica soluzione, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato al vincitore (se minorenne, l’assegno circolare sarà intestato all’iscritto) ed inviato al domicilio comunicato all’Enpab, ovvero a mezzo bonifico bancario su conto corrente intestato al vincitore (se minorenne e non titolare di conto corrente bancario, il bonifico sarà effettuato sul conto corrente del genitore).

Art. 6 – Informazioni

Per ulteriori informazioni e notizie è possibile inoltrare le richieste secondo le seguenti modalità: a mezzo posta all’ Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, via di Porta Lavernale n.12 (00153)Roma, a mezzo posta elettronica all’indirizzo  assistenza@enpab.it..

 

  pdfScarica il regolamento143.39 KB

 ANNO EDUCATIVO 2021/2022

 

Articolo 1 – PREMESSA

L’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all’art.3, comma 3, dello Statuto, ai sensi di quanto previsto dal Regolamento delle Forme di Assistenza e nel limite degli stanziamenti effettuati, concede un contributo a copertura delle spese sostenute per rette di asilo nido per i figli di iscritti.

Il beneficio assistenziale deve intendersi quale contribuzione a carattere straordinario e viene concesso nel limite degli importi deliberati dal Consiglio di amministrazione e fino all’esaurimento delle somme stanziate.

 

Art. 2 – REQUISITI

Possono presentare apposita domanda gli iscritti che abbiano i seguenti requisiti:

  1. regolare posizione contributiva;
  2. non aver beneficiato e non beneficiare di sussidi, da chiunque erogati, in relazione al medesimo intervento assistenziale;
  3. reddito uguale o inferiore ad euro 40.000,00 determinato su indicazione della situazione economica equivalente (I.S.E.E.).

 

                Art. 3– MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente online attraverso l'accesso all'area riservata personale e dovrà pervenire entro e non oltre il 30 ottobre di ogni anno. Alla domanda, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

- copia del documento di identità;

- copia delle spese sostenute;

- modello ISEE del nucleo familiare del richiedente riferito all'ultima annualità fiscalmente dichiarata, in corso di validità al momento di presentazione della domanda.

L’Ente verifica la veridicità delle dichiarazioni ricevute ai sensi del D.P.R. 445/2000.

 

Art. 4– MODALITÀ DEL CONFERIMENTO

L’Ente valuterà la sussistenza dei requisiti previsti, nonché l’idoneità della documentazione pervenuta, provvedendo a stilare le graduatorie formulandole sulla base dei parametri e dei punteggi disposti dal Consiglio di amministrazione e contenuti nel successivo art. 5.

A seguito della chiusura delle istruttorie e della formazione della graduatoria, l’Ente adotterà il provvedimento di liquidazione/diniego delle prestazioni che sarà comunicato al richiedente. Avverso detto provvedimento sarà possibile, entro 60 giorni dalla ricezione da parte dell’iscritto, proporre ricorso al Consiglio di amministrazione.

Art. 5 – ENTITÀ’ DELL’INDENNITÀ E GRADUATORIA

Il contributo è determinato in percentuale pari al 50 % delle spese sostenute per la retta mensile.                                      

La formazione della graduatoria verrà effettuata tenendo conto dell’entità del valore risultante dalla compilazione del modello ISEE e sulla base dei seguenti punteggi:

                 Valore ISEE/ Punteggio attribuito :

Fino a € 5.000,00

10 punti

Oltre € 5.000,00 - Fino a € 10.000,00

9 punti

Oltre € 10.000,00 - Fino a € 15.000,00

8 punti

Oltre € 15.000,00 - Fino a € 20.000,00

7 punti

Oltre € 20.000,00 - Fino a € 25.000,00

6 punti

Oltre € 25.000,00 - Fino a € 40.000,00

5 punti

 Il beneficio assistenziale sarà erogato in un’unica soluzione, a mezzo bonifico bancario su conto corrente intestato dell’iscritto beneficiario.

 

Art. 6 –INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni e notizie è possibile inoltrare le richieste secondo le seguenti modalità: a mezzo posta all’indirizzo Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, ROMA (00153) via di Porta Lavernale n. 12; a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo (PEC) assistenza@pec.enpab.it .

                                                                          

pdfScarica il regolamento121.99 KB

Sottocategorie

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in Viale della Piramide Cestia 1 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche solo tramite prenotazione telefonica:

L'Ente è aperto dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su