enpab

  • Costruire una professione di successo. Nuove tappe Enpab: l'8 febbraio a Roma

    Continua il tour inaugurato da Enpab, un percorso itinerante che forma i Biologi con gli strumenti adeguati a lanciare la propria professione verso il successo. Come costruire una professione di successo sarà  questa volta il l'8 febbraio 2020 a Roma  con esperti che parleranno di bandi europei, comunicazione, gestione, management, accesso al credito e cultura previdenziale. Tutti argomenti che permetteranno di approfondire alcune questioni e muoversi indipendentemente nel mercato del lavoro.

    Non mancheranno anche interventi da parte di eccellenze che, raccontando la propria esperienza, veicoleranno i giusti principi per lanciarsi verso il successo. Ci sarà, inoltre, spazio per dibattiti che stimoleranno quesiti che aiuteranno a comprendere meglio ambiti finora sconosciuti o poco chiari con l'obiettivo di rispondere alle esigenze della modernità  e indirizzare il Biologo nel suo lavoro.

    Orientamento per ottimizzare i propri guadagni e quindi i propri risparmi previdenziali, promuoversi in Rete realizzando contenuti per l'online e i social, comunicazione emozionale e pillole di autoimprenditorialità caratterizzeranno, quindi, queste giornate di formazione che rappresentano un'occasione unica per migliorarsi.

    Seguici su enpab.it per restare aggiornato su tutte le nostre "occasioni di crescita".

     

    pdfScarica programma   Clicca qui per iscriverti

  • Enpab riceve il Premio Stili di Vita per la Salute e il Benessere a Bari il 13 dicembre

    Il 13 dicembre alle ore 16.30 presso l’Archivio di Bari si svolgerà la  seconda edizione del “Premio Stili di Vita per la Salute e il Benessere” – “Lifestyle Award for Health and Wealth”

  • Facoltà di sospensione del pagamento delle rate in scadenza fra il 10/3/2020 e il 30/06/2020

    Alla luce delle nuove disposizioni contenute nel DPCM del 11/03/2020 che condizionano lo svolgimento delle attività professionali all’adozione di stringenti misure di prevenzione del contagio COVID-19, l’Ente ha adottato un provvedimento rivolto a tutti gli iscritti che abbiano in corso il pagamento di piani di rateizzazione relativi a contributi pregressi.

  • Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista 2020: attendiamo la tua candidatura!

    Si avvicina la settima edizione della Giornata Nazionale del Biologo Nutrizionista che si terrà quest’anno il 16 e il 17 maggioin 24 piazze italiane.

  • Green Economy. Fondi dedicati alle imprese dal Mise

    La direttiva Mise del 15 aprile 2020 stanzia, per le nuove procedure Fast Track, fondi dedicati alle imprese che facciano domanda per richiedere gli incentivi del Contratto di Sviluppo presentando progetti nell'ambito della green economy (sostenibilità ambientale ed economia circolare) e nel settore biomedicale e delle telemedicina (rafforzamento del sistema nazionale di produzione di dispositivi, tecnologie e servizi di prevenzione delle emergenze sanitarie).

    RISORSE: sono in tutto 300 milioni di euro le risorse disponibili sui Contratti di sviluppo, dedicate al finanziamento di nuovi progetti nei settori biomedicale e della green economy.

    PROGETTI AMMESSI: Si tratta in particolare di:

    - 100 milioni di euro destinati a progetti caratterizzati da un rilevante impatto ambientale, attinenti alla trasformazione tecnologica dei prodotti o dei processi (aumento della sostenibilità ambientale), anche in un’ottica di economia circolare;

    - 200 milioni di euro per progetti afferenti al settore biomedicale e della telemedicina, con effetti attesi in termini di rafforzamento del sistema nazionale di produzione di apparecchiature e dispositivi medicali, nonché di tecnologie e servizi finalizzati alla prevenzione delle emergenze sanitarie.

    ACCORDI DI PROGRAMMA O DI ACCORDI DI SVILUPPO: le iniziative dovranno essere oggetto di Accordi di programma o di Accordi di Sviluppo presentati dopo il 15 aprile 2020, data della Direttiva Mise che ha aggiornato le linee di intervento.

    DOMANDE: a sportello.

  • GROW UP - Incontro di orientamento alla carriera lavorativa: Università del Molise, 6 novembre

    La figura del biologo è in continua evoluzione e, grazie alla trasversalità della formazione, può inserirsi in diversi settori professionali. Con questa visione è nata l’idea di orientare i giovani e futuri colleghi nel mondo del lavoro attraverso gli incontri Grow Up.

    L’appuntamento dal titolo “Incontro di orientamento alla carriera lavorativa: adempimenti e nuove prospettive per i biologi” si svolgerà presso il Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Università del Molise di Pesche (Is) il 6 novembre e si rivolgerà ai futuri biologi. Obiettivo del percorso è quello di "informare" sugli adempimenti, "formare" alla cultura previdenziale, "pianificare" itinerari previdenziali utili fin dalla giovane età per costruire una pensione adeguata e “comunicare” tutti gli strumenti utili per lanciare i professionisti del futuro verso il successo.

    L’evento è aperto a studenti universitari e biologi già iscritti all’Enpab. L’incontro si svolgerà alla presenza di esperti interni alla Cassa di Previdenza. Saranno previsti anche interventi di giovani Biologi del territorio con il racconto delle proprie esperienze professionali, rappresentanti di associazioni e aziende nei settori economici di interesse nel campo della Biologia.

    Ci sarà, inoltre, spazio per dibattiti che stimoleranno quesiti che aiuteranno a comprendere meglio ambiti finora sconosciuti o poco chiari con l'obiettivo di rispondere alle esigenze della modernità e indirizzare verso i futuri percorsi professionali.

    Per partecipare occorre inviare richiesta all’indirizzo mail previdenzaintour@enpab.it indicando nell'oggetto "Evento Isernia"

     

    pdfScarica il programma

  • I giovedì di Enpab inaugurano il Mese dell’educazione finanziaria

    Anche quest’anno, il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria – EDUFIN promuove iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria per migliorare le competenze dei cittadini italiani in materia di risparmio, investimenti, previdenza e assicurazione.

  • Il biologo: un professionista del Water Safety Plan. Parma, 14-15 novembre

    La nostra Enpab propone due giornate sul ruolo del biologo nei criteri di gestione e di valutazione dei rischi.

    L’accesso ad acqua potabile salubre e pulita è un diritto fondamentale dell’uomo. I parametri di qualità da rispettare per le acque per uso potabile sono definiti nel Dlgs 31/2001, trasposizione della direttiva 98/83/ CE, che stabilisce i punti di rispetto della conformità, gli organi preposti al controllo e le procedure con cui i controlli devono essere effettuati.

    Il sistema del Water Safety Plan definisce e sistematizza diversi criteri di gestione mirando non solo a ridurre drasticamente le possibilità di contaminazione delle acque captate, ma anche a prevenire eventuali ricontaminazioni in fase di stoccaggio e distribuzione dell’acqua.

     

    pdfscarica programma

    clicca qui per iscriverti 

  • Indagini genetiche nella diagnosi prenatale: Roma, 22 e 23 febbraio

    La LegalGenetics organizza l’incontro dal titolo Indagini genetiche nella diagnosi prenatale che si terrà a Roma il 22 e 23 febbraio 2020.

    Per gli iscritti Enpab è prevista un’agevolazione del 10% sul costo di iscrizione.

    Il corso, di taglio pratico, affronta le applicazioni delle nuove tecniche in ambito di diagnosi prenatale, fornendo un aiuto a chi, quotidianamente affronta le necessità di avere tecnologie quanto più rapide e precise, ma deve poter conoscere i vantaggi e limiti di ciascuna metodica per poter comunicare con medici e pazienti. Verranno quindi trattate singolarmente le varie tecniche e verranno affrontati e discussi i principali aspetti di responsabilità professionale legati a queste diagnostiche complesse in ambito civilistico e penalistico.

    Per ulteriori info e per iscriversi al corso consultare il sito LegalGenetics.

  • Indennità Covid19 aprile: istruzioni operative

    Il decreto interministeriale del 29 maggio scorso dispone una erogazione automatica del bonus di 600 euro per il mese di aprile per chi ha già fruito dell’agevolazione per il mese di marzo. Coloro che sono stati ammessi al bonus di marzo, non devono ripresentare la domanda.

  • La nostra Giornata Nazionale 2020: date da stabilire

    Alla luce delle misure per il contenimento del Covid-19 che hanno impedito qualsiasi tipo di riunione, evento e workshop abbiamo cancellato la nostra importante Giornata dedicata al Biologo in piazza prevista per il 16 e 17 maggio prossimi. 

    In attesa che l’evoluzione del contenimento del Covid-19 possa presto portarci a poter ipotizzare una data, dopo l’estate, in cui poter effettuare l'importante appuntamento per tutti i Biologi vi invitiamo a consultare spesso il nostro sito Enpab per trovare tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

    #Gnbn2020

  • Lazio Innova: finanziamento a fondo perduto per iniziative di promozione della cultura, dello sport, di animazione territoriale e di inclusione sociale

    Finanziamento a fondo fino al 100% per la realizzazione di iniziative di promozione della cultura dello sport, di animazione territoriale e di inclusione sociale.

     

    Sostenere iniziative di promozione, valorizzazione e animazione sul territorio regionale, con particolare riguardo ad ambiti quali quello culturale, sportivo, ambientale, della sostenibilità e dell’inclusione sociale. É questo l'obiettivo del bando regionale che sostiene con contributi a fondo perduto iniziative, anche in modalità online, che rientrino in uno o più dei seguenti ambiti:

    ● cultura: iniziative per la diffusione della cultura e per la ricerca e la formazione;

    ● sport: iniziative finalizzate alla diffusione, anche fra i giovani, dello sport e dei suoi valori;

    ● promozione e animazione del territorio: per esempio eventi di promozione e valorizzazione delle specificità territoriali;

    ● diritti civili: eventi e iniziative a sostegno dei diritti civili e contro le discriminazioni;

    ● ambiente e sostenibilità. I progetti devono avere modalità esecutive conformi alle disposizioni vigenti di contenimento della diffusione del Covid-19 (ad es., distanziamento sociale e interpersonale), o comunque essere realizzati utilizzando strumenti digitali.

     

    Soggetti beneficiari

    Associazioni, comitati legalmente riconosciuti, fondazioni, nonché altri enti di diritto privato legalmente costituiti da nonmeno di seimesi, localizzati o con sede nel Lazio, senza scopo di lucro.

     

    Tipologia di interventi ammissibili

    Sono ammissibili i costi sostenuti per la realizzazione dell’iniziativa per la quale si richiede il contributo. A titolo meramente esemplificativo:

    ● acquisto di beni non durevoli necessari all’organizzazione e allo svolgimento dell’iniziativa;

    ● costi per l’utilizzo di locali, impianti, strutture, inclusi canoni di noleggio di benimobili funzionali all’iniziativa;

    ● costi connessi al distanziamento sociale secondo la normativa vigente;

    ● costi per l’ottenimento di altri servizi strumentali o necessari per la realizzazione dell’iniziativa;

    ● costi per la produzione e i servizi;

    ● compensi per relatori, conferenzieri, artisti e simili;

    ● pubblicizzazione e divulgazione dell’iniziativa.

     

    Entità e forma dell'agevolazione

    La dotazione finanziaria per l’annualità 2020 è pari a 780.000 euro; il contributo copre il 100% del costo complessivo dell’iniziativa, entro il limite massimo di 35.000 euro.

     

    Scadenza

    La domanda può essere presentata dal 28 giugno fino ad esaurimento fondi disponibili.

  • Leggere l’estratto conto contributivo: gli interessi e gli arrotondamenti

    A seguito delle recenti segnalazioni in merito a sanzioni riscontrate all’interno dell’estratto conto contributivo, comunichiamo che  potrebbe trattarsi di errori naturali conseguenti al sistema di calcolo
  • Lettera aperta della Presidente agli iscritti

    Cari colleghi,

    La situazione che stiamo vivendo in questi giorni, legata all’allerta sanitaria COVID-19, è difficilissima. Per questo vi parlo a cuore aperto non solo da Presidente di Enpab ma anche da libera professionista che conosce bene l’attuale stato di estrema preoccupazione di noi tutti biologi iscritti alla Cassa.

    Il Lazio, regione in cui svolgo la mia attività professionale, non è (ancora) zona rossa, ma già registro le prime disdette da Coronavirus e vivo io stessa i dubbi interpretativi del decreto della PCM emanato lo scorso 8 marzo per cercare di riadattare la mia attività alle norme sanitarie di sicurezza. Comprendo quanto questa crisi, anche lavorativa, generi ancora più preoccupazioni qualora avessimo dipendenti a carico da tranquillizzare, familiari anziani da accudire e figli a casa da gestire dopo la chiusura delle scuole.

    Nelle conversazioni accorate che quotidianamente intrattengo con i biologi raccolgo gli stati d’ansia legati al quadro economico complessivo familiare laddove anche il coniuge o il compagno sia un lavoratore autonomo. Purtroppo, in situazioni tutt’altro che rare alla preoccupazione per il proprio lavoro si aggiunge anche quella legata al quadro di salute del biologo qualora sia sottoposto a terapie chemioterapiche o soffra di deficit immunitario o insufficienza respiratoria.

    Nelle difficoltà bisogna, tuttavia, essere lucidi e calmi per avere fermezza decisionale. A maggior ragione quando la nostra professione consente anche la corretta divulgazione delle misure igieniche per limitare la diffusione del virus. Quando il nostro lavoro sostenga la diagnostica, le attività di laboratorio, la sicurezza e l’igiene, la ricerca farmaceutica e di base.

    Proprio per comprendere come possiamo operare noi come professionisti e come Enpab agirà a nostra tutela vi chiedo di rimanere costantemente connessi ai nostri canali istituzionali, al sito www.enpab.it, alla newsletter, ai prossimi numeri della rivista Enpab Magazine, ma di seguire anche tutti i canali social dove siamo ampiamente presenti per essere aggiornati su tutte le comunicazioni che quotidianamente forniamo.

    Solo rimanendo costantemente connessi in una Rete solidale e collaborativa potremo dirimere i dubbi e chiarire le modalità con cui poter svolgere il nostro lavoro al meglio a tutela della salute nostra e altrui. Proprio a tale scopo vi prego di far riferimento anche ai canali istituzionali del nostro Ordine professionale, invitandovi alla lettura del recente decreto emanato e destinato alle attività professionali e formative dei biologi (www.onb.it).

    Nei casi più delicati in cui è necessaria la garanzia della privacy potete scrivermi personalmente all’indirizzo dedicato tiziana.stallone@enpab.it.

    Veniamo ora alla domanda più cogente che viene posta al nostro Ente: “Cosa può fare Enpab per aiutarci in questo momento?”.

    Con provvedimento di urgenza in accordo con tutto il Consiglio di amministrazione dell’Ente, abbiamo immediatamente provveduto ad adottare misure in merito al pagamento dei contributi tra cui la sospensione per tutto il 2020, così come ad un’azione economica commisurata allo “stop lavorativo” parametrato ai mesi di effettiva impossibilità a svolgere la professione per i biologi risiedenti nelle prime zone dichiarate “rosse” dal Governo.

    Ad oggi che la situazione di allerta sanitaria si sta, come era prevedibile, espandendo, non possiamo agire discrezionalmente nella piena autonomia con ulteriori delibere, poiché siamo condizionati da numerosi vincoli normativi. Sono indispensabili, ad oggi, decreti ministeriali che ci consentano di operare in libertà e entro i vincoli del nostro bilancio anche a “garanzia” del patrimonio di tutti i biologi amministrato dall’Ente.

    In sintesi, vogliamo fare e faremo con determinata convinzione, ma non possiamo farlo senza direttive dei nostri organismi vigilanti con cui tutto il sistema previdenziale dei professionisti è in costante dialogo.

    Vi anticipo che stiamo monitorando costantemente le misure governative e le disposizioni che saranno adottate a favore delle famiglie ed in particolare per il sostegno dei costi imprevisti per baby sitter. Qualora nei decreti emanati non vengano tutelati i liberi professionisti (e previste iniziative solo per i lavoratori dipendenti), interverremo (anche questa volta in maniera forte in termini di legittimazione) in via suppletiva al fianco dei nostri iscritti.

    In conclusione, abbiamo un’unica certezza, tutto quanto potremo fare lo faremo per fronteggiare insieme questo momento difficile per la società e per il nostro lavoro.

    Nel frattempo, tutte le attività della nostra Cassa e tutte le iniziative capillari sul territorio saranno trasferite (per quanto sia possibile) sulla nostra piattaforma webinar, perché anche in situazioni di emergenza non si interrompa la nostra crescita e il nostro dialogo costante.

    Vi abbraccio tutti promettendovi la massima cura e attenzione come ciascuno di noi merita.

    Ci aggiorniamo presto,

    Tiziana Stallone

  • LOMBARDIA- Ampliata platea bando Credito Adesso. Domande fino a esaurimento risorse

    EMERGENZA CORONAVIRUS: Credito adesso rientra nel pacchetto di misure approvate per affrontare l’emergenza Coronavirus e soddisfare l'esigenza di piccole e medie imprese e professionisti lombardi di poter disporre di liquidità per garantire la continuità aziendale e avere le risorse necessarie per consentire la ripartenza. 

    MODIFICHE: due importanti modifiche per la platea delle misure ‘Credito Adesso‘ e alla nuova Linea ‘Credito Adesso Evolution‘ introdotte dalla delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia.
    PLATEA BENEFICIARI: la prima modifica riguarda l’ampliamento della platea dei beneficiari che si allarga sia su ‘Credito Adesso’ che sulla nuova linea ‘Evolution’ anche ai liberi professionisti non iscritti agli albi, o che non aderiscono a una delle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo economico.
    STUDI PROFESSIONALI: la seconda modifica prevede che potranno accedere gli studi professionali che ricavano in media fino a 72.000 euro (la quota di ricavo precedente era 120.000 euro).
    FINANZIAMENTO RICHIEDIBILE: su "Credito Adesso" cambia anche la percentuale del finanziamento richiedibile che passa dal 15% al 25% della media dei ricavi dell’impresa.
    VALORE RICAVI TIPICI: muta anche il valore dei ricavi tipici delle Piccole e Medie imprese e delle società quotate in un mercato azionario a media capitalizzazione MId Cap.
    Il valore scende alla soglia dei 72.000 euro rispetto ai 120.000 previsti precedentemente come per i liberi professionisti.
    FINANZIAMENTO AGEVOLATO: concessione di finanziamenti chirografari e di contributo in conto interessi..
    MASSIMALE FINANZIABILE: per i soggetti che depositano il bilancio, il singolo finanziamento deve essere minore o uguale alla differenza media tra Attivo circolante e Disponibilità liquide; deve essere compreso tra 18 mila e 200 mila euro (per i Liberi Professionisti, gli Studi Associati e le imprese Ateco J 60), 750 mila euro (per le PMI) e 1,5 milioni di euro (per le MID CAP).
    CONTRIBUTO: contributo in conto interessi pari al 3% a parziale copertura degli oneri connessi al finanziamento in termini di minore onerosità del finanziamento e, comunque, in misura tale da non superare il tasso definito per il finanziamento sottostante.
    DOMANDA: Domande fino ad esaurimento risorse
  • Master all’Università di Camerino. Domande entro il 15 febbraio

    Nell’anno accademico 2019/2020 l’Università di Camerinoha attivato il Master di II livello in Nutrizione Nutraceutica e Dietetica Applicata.

    Il percorso ha come scopo quello di fornire le basi scientifiche e gli aspetti applicativi relativi alla nutrizione e alla dietetica applicata ai professionisti operanti in questo settore.

    Le lezioni si svolgeranno di sabato e domenica presso la sede UniCam di San Benedetto del Tronto per un totale di 14 incontri a partire dal 7 marzo 2020.

    Per iscriversi occorre inoltrare domanda entro il 15 febbraio 2020.

    Per ulteriori info si rimanda al bando disponibile sul sito del Master.

  • Master: microbiota, aspetti fisiopatologici, clinici e terapeutici

    Agevolazione del 10% per gli iscritti Enpab.

    Da gennaio a giugno 2020 si terrà a Firenze il Master “Microbiota: aspetti fisiopatologici, clinici e terapeutici” organizzato da Eve-Lab Formazione srls.

    Il corso si articola in 11 giornate e da diritto a 50 crediti ECM.

    L’analisi e lo studio del microbiota sono oggi strumenti indispensabili per un approccio olistico e virtuoso per la salute dell’individuo, per anamnesi precise e per la definizione di trattamenti terapeutici personalizzati sulle caratteristiche del singolo individuo.

    Clicca qui per maggiori informazioni, programma e calendario delle lezioni.

  • MISE. Incentivi alle imprese che investono in beni strumentali nuovi. Domande fino ad esaurimento fondi

    Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

    La misura è cumulabile con la misura Bonus macchinari Nuova Sabatini:

    Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali. l credito d'imposta del 6% per gli investimenti in altri beni strumentali materiali è riconosciuto anche agli esercenti arti e professioni.

    Tipologia di interventi ammissibili

    Il credito si applica agli investimenti effettuati a decorrere dal 1 gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, ovvero entro il 30 giugno 2021 a condizione che entro il 2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

    Per i beni tecnologicamente avanzati e immateriali, le imprese sono tenute a produrre una perizia tecnica semplice rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, da cui risulti che i beni possiedono caratteristiche tecniche tali da includerli rispettivamente negli elenchi di cui ai richiamati allegati A e B e sono interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Per i beni di costo unitario di acquisizione non superiore a 300.000 euro è sufficiente una dichiarazione resa dal legale rappresentante.

    Entità e forma dell'agevolazione

    Per gli investimenti in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati è riconosciuto un credito d'imposta nella misura del:

    40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro.

    20% del costo per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite di costi complessivamente ammissibili pari a 10 milioni di euro.

    Per gli investimenti in beni strumentali immateriali funzionali ai processi di trasformazione 4.0 è riconosciuto un credito d'imposta nella misura del:

    15% del costo nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 700.000. Si considerano agevolabili anche le spese per servizi sostenute mediante soluzioni di cloud computing per la quota imputabile per competenza.

    Per investimenti in altri beni strumentali materiali, diversi da quelli ricompresi nel citato allegato A, è riconosciuto un credito d'imposta nella misura del:

     6% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 2 milioni di euro.

    Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione in cinque quote annuali di pari importo, ridotte a tre per gli investimenti in beni immateriali.

    Il credito d'imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano a oggetto i medesimi costi nei limiti massimi del raggiungimento del costo sostenuto.

    Scadenza

    La domanda può essere presentata fino ad esaurimento fondi.

  • Nuove linee guida per il biologo nutrizionista

    Dal sito dell'Ordine Nazionale dei Biologi.

    Pubblichiamo le nuove linee guida e di indirizzo relative alla pratica professionale che riguarda i Biologi che si interessano di Scienza dell’Alimentazione. Le linee guida coprono tutto l’arco delle evenienze innanzi alle quali ciascun Biologo deve sapere come comportarsi.

    Sul prossimo numero de Il Giornale dei Biologi, i lettori potranno trovare sia le linee guida sia uno scritto di accompagnamento esplicativo delle medesime redatto dal delegato nazionale Gianni Zocchi.

    Le linee guida attuali cancellano ogni precedente indicazione.

    pdfScarica le linee guida

  • Presentazione delle Linee guida per una sana alimentazione italiana

    Giovedì 5 dicembre 2019 il Crea, con il suo Centro di ricerca alimenti e nutrizione, presenta dalle 10.00, nella sala Cavour del Mipaaf, presenterà l'edizione 2018 delle Linee guida per una sana alimentazione italiana.

Enpab

  • Sede: Via di Porta Lavernale 12, 00153 Roma
  • Ufficio CONTRIBUTI E PRESTAZIONI e l'Ufficio ASSISTENZA sono ubicati in Viale della Piramide Cestia 1 - 00153 Roma

    La nostra sede è raggiungibile dalla stazione Termini con la Metro linea B direzione Laurentina fermata Piramide. Dal G.R.A. uscita n. 23 Appia e proseguire per la strada Appia antica direzione colle Aventino.

Seguici su

Contatti

Si informano gli iscritti che gli uffici dell'Ente forniranno informazioni telefoniche solo tramite prenotazione telefonica:

L'Ente è aperto dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Tel. 06 45 54 70 11
Fax 06 45 54 70 36

Torna su